La Torre Costiera di Torre Pali

A partire dal 1537,  per contrastare le scorrerie dei pirati, Carlo V aveva fatto cominciare la costruzione delle torri di guardia lungo tutte le coste a difesa dell’entroterra. Un viaggio tra le antiche torri, sarà senz’altro un’epserienza indimenticabile tra la storia, l’arte e la cultura, in un luogo accogliente, e ricco di forti colori come il Salento.

Storia, leggenda e mito si armonizzano perfettamente in questa zona della Puglia. Numerose sono infatti le leggende legate alle torri e alle rocce che le circondano, che ne fanno rivivere le centenarie storie, come la leggenda della rupe della dannata, una rupe a picco sul mare a soli una cinquantina di chilometri da Torre Pali, ove c’è una torre costiera detta “Torre dell’Alto”: si racconta  che il Duca Giovan Bernardino Acquaviva,  nel cercare di sfuggire ai pirati, non si accorse del pericolo a causa del buio e cadde nel mare.

Senz’altro degna di nota è la Torre dei Pali edificata in modo del tutto singolare sopra uno scoglio, a poche decine di metri dalla riva ed interamente circondata dall’acqua, a differenza di altre torri che invece sorgevano sulla terra ferma. In questo modo, il falconetto (un ancìtico cannone in bronzo) e le carabine potevano colpire i nemici direttamente dalle feritoie, prima che approdassero sulla costa.

Un  piccolo ponte in muratura univa anticamente la Torre al continente.
La torre è tra le più grandi, presentando un diametro di circa 10 metri, e i locali e i ristoranti che ora sorgono a Torre pali, con terrazze che offrono una spettacolare vista sulla torre stessa, regalano l’antico sapore della tradizione per rendere il viaggio e la vacanza indimenticabili.

La torre dei Pali era stata ultimata nel 1563, quando ancora tutta la zona di Torre Pali era ricoperta dalle paludi dalla vegetazione  rigogliosissima, quasi opprimente, con un’infinità di ninfee, papiri, graminacee… e il pericolo della malaria. Per i pochi abitanti (tutti pescatori) vennero costruiti in questo periodo dei ripari a ridosso del mare, detti “strazzi”.

Oggi  la Torre dei Pali rappresenta un simbolo per questa cittadina, ben visibile dalle vie principali del lungomare. Anzi, molte di queste splendide vie sono stata abbellite e ristrutturate per permettere alla gente di passeggiare godendosi sia il mare che la vista sulla torre. Cosicchè di giorno a Torre Pali ci si potrà godere lo splendido mare e di sera un po’ di passeggio su un lungomare molto bello e molto lungo, che fiancheggia la Torre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *