Isola della Fanciulla

Il panorama che si presenta a visitatori e turisti che si recano in vacanza a Torre Pali è sicuramente affascinante e suggestivo. Chilometri di sabbia dorata che digradano dolcemente nel mare lungo la costa, fino alle marine di Lido Marini, di Posto Vecchio e Pescoluse, un’ininterrotta serie di spiagge dal notevole fascino e bellezza, circondate da dune di sabbia che sembra vogliono tenerle discoste dal mondo circostante per preservarne la genuinità.

fototorrepali_01

Oltre la punta che si spinge nel mare all’altezza dell’abitato di Torre Pali, spingendosi verso ovest, a circa cento metri dalla spiaggia si può ammirare e raggiungere un luogo molto suggestivo, l’Isola della Fanciulla. Questo scoglio isolato che spunta improvvisamente dal mare ha sempre stimolato le fantasticherie di chi lo contemplava, e sulle sue origini ci sono diverse leggende che ancora oggi si tramandano.

Certamente la più conosciuta è famosa è la leggenda che ha come protagonista un terribile corsaro saraceno, Dragut ed una fanciulla che abitava in un paese dell’entroterra.

La costa salentina per tutto l’arco temporale del medioevo e fino agli albori del diciottesimo secolo conosce il terribile flagello delle continue incursioni di turchi e saraceni che si spngono lungo le coste pugliesi per distruggere e rapinare. E’ proprio per questo motivo che lungo la costa, per difendersi saranno erette tutta una serie di torri che hanno sia la funzione difensiva di opporre resistenza al nemico che sopraggiunge dal mare, sia di avvitarlo da lontano e dare quindi l’allarme a che tutti possano mettersi in salvo o preparare una controffensiva. Durante una di queste scorrerie di saraceni, un gruppo di armati era andato a fare razzie nelle masserie e nei piccoli paesi dell’entroterra. Tra le derrate alimentari ed altro bottino gli armati erano tornati sulla costa con una fanciulla, figlia di un agricoltore della zona, che avrebbe avuto da quel momento in avanti un terribile destino.

Le fanciulle, come del resto i giovani, una volta rapiti dai saraceni finivano per essere rivenduti e fatti schiavi al ritorno sulle coste africane. Alla fanciulla che tenacemente tenta la fuga in più occasioni i saraceni promettono la libertà in cambio della sua conversione alla religione musulmana ma essa si rifiuta decisamente preferendo la morta al rinnegare la sua fede. Uccisa dai pirati e gettata in mare verrà ritrovata dai pescatori sullo scoglio che si affaccia davanti alla costa di Torre Pali, Da quel momento l’isolotto verrà ribattezzato Isola della Fanciulla.

2 pensieri su “Isola della Fanciulla

  1. carmelo il scrive:

    mancano foto dell isola della fanciulla

  2. NEFER il scrive:

    NOI ANDREMO IL 25 AGOSTO ANDRò SICURAMENTE A VISITARE QUEST’ISOLETTA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *